SU MISURA

Le cucine Gullo sono personalizzate e su misura. Per questo, nessun passaggio - dalla progettazione alla realizzazione - avviene mai nello stesso modo.

Per capire fino in fondo il prestigio di una cucina Officine Gullo, un piccolo viaggio nei laboratori dove le idee prendono forma è un passaggio obbligato, oltre che un percorso affascinante.

Officina e fonderia sono due segmenti che viaggiano in parallelo fino a un punto di inevitabile tangenza, quando la cucina viene montata per la prova generale.
Ma andiamo per ordine: tutto inizia dal progetto su carta, studiato con il cliente nei minimi dettagli. Quando le piante arrivano in officina si inizia a lavorare partendo da lastre in acciaio inox che variano dai 2 ai 3 millimetri di spessore. Queste lastre servono per creare quello che viene chiamato cassoname, cioè cassettiere, ripiani, pensili sui quali verranno montati i piani di cottura professionali e gli altri elettrodomestici.

Parallelamente si lavora ai dettagli: manopole, angolari, pannelli sono creati uno a uno, intagliando al tornio barre di ottone massello e incidendo al pantografo lastre dei metalli più pregiati. Quando gli elementi singoli sono pronti, la cucina viene montata al grezzo per valutare l’immagine generale. Questa fase è importantissima perché permette ai tecnici di controllare la precisione degli elementi e la dovuta armonia.

Quindi la cucina viene nuovamente smontata per l’ultimo passaggio, la verniciatura e i trattamenti definitivi, per assumere così la sua configurazione finale.

Un lavoro attento e meticoloso, come si addice a una cucina sartoriale.